n. 3-2019

×

Messaggio di errore

User warning: The following module is missing from the file system: google_charts. For information about how to fix this, see the documentation page. in _drupal_trigger_error_with_delayed_logging() (linea 1143 di /var/www/stage.inapp.org/httpdocs/includes/bootstrap.inc).

L’Italia non è un Paese per giovani: politiche pubbliche e diseguaglianza generazionale, Numero monografico

In questo numero: Ruolo e limiti del paradigma europeo dell’investimento sociale nel sollecitare misure di contrasto a diseguaglianze e divario generazionale, e nel riorientare le politiche di spesa dei governi. Disoccupazione giovanile, Neet, e rischio povertà: gli effetti della crisi sul gap generazionale e sulle reazioni politiche dei giovani. La risposta del Reddito di inclusione e del Reddito di cittadinanza al bisogno economico delle diverse coorti generazionali in relazione all’andamento del fenomeno della povertà per classi di età. “Disoccupazione ineguale”: la difficoltà dei giovani ad accedere ai trattamenti di sostegno al reddito della Nuova assicurazione sociale per l’impiego. Lavoratori di oggi pensionati di domani: l’inequità intra-generazionale del sistema pensionistico italiano, con particolare riguardo alle carriere frammentate o a bassa retribuzione. Le politiche per la famiglia in Italia, tra calo demografico e ‘famiglia lunga del giovane adulto’ quale ammortizzatore delle difficoltà dell’universo giovanile: dal contrasto alla povertà al sostegno alla natalità. Lo squilibrio nella distribuzione delle risorse tra generazioni in Italia. Politiche fiscali e proposte di riforma: il fondo per l’accesso alla vita adulta. Università depauperata e diseguale: riduzione e difformità sul territorio nazionale delle opportunità di mobilità sociale per i giovani

Articoli di questo numero

Direttore editoriale
Sebastiano Fadda

 

Direttore responsabile
Claudio Bensi

Comitato editoriale
Sabino Cassese (Presidente); Fabio Berton (Università di Torino); Michele Faioli (Università Cattolica di Roma); Maria Tullia Galanti (Università di Milano); Andrea Lippi (Università di Firenze); Alessandro Natalini (Università di Napoli Parthenope); Paola Nicastro (Anpal); Emmanuele Pavolini (Università di Macerata)